Il FolkRockaBoom crea dipendenza.

Prato.
Capanno BlackOut.
Il Pan del Diavolo.

C’è voluto tempo.
C’è voluta attesa e pazienza.
C’è voluto un anno prima di riuscire a fotografare il FolkRockaBoom!
Ma va bene, che con loro le cose sono sempre avvenute lentamente e con pazienza.

Il Pan del Diavolo sono stati uno dei miei primi gruppi “difficili”. Difficili ma mai maleducati, scostanti a volte, ma mai scontrosi.
E con loro ho usato pazienza e costanza, cercando di esserci senza mai pesare troppo, fino a guadagnarmi quella fiducia che sono riuscita a ritrovare nei loro occhi, anche dopo un anno di appuntamenti mancati.
Creare un rapporto con Alessandro è stata una bellissima sfida, che più volte ho avuto paura di perdere…

Eppure, per quanto difficili, sono queste le prove più belle da vincere, perchè ti permettono di vedere quando le cose cambiano. Vedi esattamente il momento in cui tutto inizia a prendere una piega diversa. Ed è una soddisfazione. Sapere perfettamente che, da quel momento in poi, scatterai foto che avranno un senso. Solo da quel momento in poi riuscirai a cogliere l’anima vera di due persone su un palco. Da quel momento si apriranno e snoderanno di fronte a te i rapporti e le complicità tra di loro, il divertimento, le cazzate, le cose belle.
Da quel momento potrai davvero essere invisibile ed immortalare ciò che è davvero importante.
E sono soddisfazioni.

Ecco con loro tutto è cambiato qualche anno fa.
Era un piccolissimo festival, in culo ai lupi.
C’accompagnava un caldo tremendo.
Gli amici erano tanti ed io ero in backstage solo per scroccare birra ed offrire sigarette.
Qualcuno iniziò a sparare stronzate a raffica, ed iniziammo a ridere senza riuscire a riprendere fiato.
Fu una gran bella serata.

Feci una sola foto quella sera.
Un’istantanea.
Quello era il momento in cui i rapporti erano cambiati.

pani

Un ringraziamento speciale va a Igor.
Alla sua disponibilità, alla sua burbera simpatia, ai suoi modi da pacato bestemmiatore.
Sarai un gran babbo Igor. Senza ombra di dubbio.

Leave a comment