Lava, lega, lecca, spera, crepa!

Marta Sui Tubi, Muscoli&DeiTour@BlackOut, Roma

Una giornata di sole caldissimo.
Una birretta e caffè.
Un furgone a mezzo carico.

Parte così la mia giornata.
Non ho dormito un cazzo, ho sbagliato molti dei miei conti e sono abbastanza cotta, ma la famigghia è famigghia, e non le si può dire mai di no.
E poi adoro i viaggi in furgone, svegli o mezzi addormentati, non importa, solitamente escono fuori sempre quei 5/10 minuti di stronzate pesanti che rendono il viaggio di valore inestimabile.
Ed oggi non si smentisce, idiotissime chiacchiere sui gossip anni ’70 delle rockstar ci fanno arrivare a Roma in un batter d’occhio!!

E mentre me li guardo e fotografo nei momenti di pausa, già so che questa sarà una serata caldissima.
Li vedo stracarichi.
Ne riconosco, ormai, il guizzo!!
Non a caso l’idiozia dilaga e ne escono foto assurde!!!!!

Il concerto spacca, la carica che si leggeva nei loro occhi durante il pomeriggio si apre come un’esplosione.
Peccato che forse la carica esplosiva pare investire in maniera anche troppo letterale il tecnico luci, che gasatissimo inizia a sparare a zero, rendendomi più cieca di quello che son già.
A fine serata sono distrutta ed esausta.
Non proprio ciò che si definisce Rock’nRoll.
Ma non importa.
Domani si rientra in furgone a casa.

B.

Leave a comment